Vespa, accessori e ricambi in vendita su eBay, guarda gli annunci!

 

Il nuovo forum di VespaForever.net

Questo Forum resterà aperto solo in lettura, come un grande archivio. Registrati sul nostro nuovo Vespa Forum

lnx.vespaforever.net - vespaforever.it  

Forum Vespa Piaggio: Vespaforum e mercatino di www.vespaforever.net - Vespe radiate x demolizione (Legge 19/03/2010)
Forum Vespa Piaggio: Vespaforum e mercatino di www.vespaforever.net

Forum Vespa Piaggio: Vespaforum e mercatino di www.vespaforever.net
[ Home | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Regole del forum | Utenti Album Fotografico | | Download | CERCA | Help ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Burocrazia, informazioni storiche e restauro
 Revisioni, collaudi, immatricolazioni, fmi, legge
 Vespe radiate x demolizione (Legge 19/03/2010)
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 12

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 13/05/2008 : 11:47:11  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Con tutti i problemi che ha l'italia, penso che la reimmatricolazione dei mezzi storici non sia una priorità, penso però che ciò che sta succedendo ora era già successo l'anno scorso, hanno bloccato e poi dopo un pò alcune motorizzazioni sono tornate a reimmatricolare, speriamo sia così anche questa volta!!!cmq il consiglio è andare nelle motorizzazioni delle città vicine a noi e chiedere se la reimmatricolazione è possibile, se ci dicono di sì bene altrimenti proviamo in altre...per adesso questo è il mio consiglio per chi deve reimmatricolare!!!

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

Vespa 90

Prov.: Treviso
Città: vittorio veneto


130 Messaggi

Inserito il - 13/05/2008 : 16:33:52  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
Premetto che scriverò quello che sto per scrivere in tutta serenità e senza intenti bellicosi.

raborlando ha scritto:

Solo un appunto: tutti i vespisti che hanno reiscritto le proprie vespe dal 2003 a oggi, mantenendo targa e libretto, lo hanno potuto fare solo grazie al governo berlusconi che ha fatto una legge che ha permesso questo. a presto ciao a tutti!!!



A raborlà.... è come dire "mi hanno tolto la possibilità di mangiare la pasta... PERO'... mi danno la possibilità di mangiare una minestra con il vecchio cucchiaio".
Ma che ragionamento è?
E comunque io ti posso rispondere che, prima ancora, non era possibile nemmeno fare un passaggio di proprietà senza perdere la targa originale del mezzo...... e allora?



raborlando ha scritto:

Quello che è stato riportato da otrebla è riferito ai radiati d'ufficio la legge poi continua parlando dei demoliti (cioè radiati dal proprietario):

Legge finanziaria 2003

“... A tale ultimo riguardo, si rammenta che, a decorrere dal 17 giugno 2003, non
si rende più possibile reimmatricolare motoveicoli radiati a richiesta degli
interessati se non sono conformi alla direttiva quadro 2002/24/CE, fatta eccezione
per i veicoli di interesse storico e collezionistico...”

Cioè dal 2003 no è più possibile reimmatricolare i demoliti andando semplicemente in motorizzazione ma occorre andarci come veicolo storico cioè iscritto asi o fmi...



Ascolta.... dato il mestiere che faccio sono in grado di comprendere una legge finanziaria.
Quello che scrivi tu non è riportato ne su una legge e men che meno sulla Finanziaria per il 2003... è un estratto della circolare del 26 novembre 2003 della Motorizzazione dove viene scritto, come riporti anche tu qui sopra, che non puoi reimmatricolare un veicolo demolito se non passando per un registro storico. Ora, gli enti come l'ASI che gestiscono i propri registri storici sono bellissimi (anch'io ho un Maggiolino iscritto ASI, stò cercando di iscriverci anche il mio PX e ci iscriverò anche la 50 R di mia moglie) ma è un'ingiustizia che questi enti, che sarebbero fondamentalmente delle associazioni, divengano obbligatori se si vuole reimmatricolare un mezzo demolito o radiato d'ufficio..... da che mondo è mondo una persona aderisce ad una associazione se ne ha la volontà, non per obbligo.
Va beh, uno non è nemmeno obbligato a reimmatricolare un "demolito" ma è un discorso che comunque non regge..... perchè di fatto ti impediscono di reimmatricolare.

Questo significa che, per esempio, se la tua vespa "demolita" o "radiata d'ufficio" avesse tutte le carte in regola per essere iscritta ad un registro storico, e tu non lo fai, non la puoi reimmatricolare. Prima dell'avvento di questa cagata in salsa berlusconiana, invece, lo potevi fare (lo scrivi anche tu).

Uno può dire... beh, che ci vuole, la iscrivo.... solo che magari non te la iscrivono perchè, sempre per restare nell'esempio, è di un colore leggermente sbagliato e quindi di fatto tu hai un mezzo potenzialmente reimmatricolabile ma non lo puoi reimmatricolare. Per farlo devi spenderci altri 700 euro dal carrozziere, 400 dal meccanico che te la smonta e la rimonta, 150 euro (chi più chi meno) per iscriverti ad un club federato con il registro storico (perchè questi cani non ti consentono di rivolgerti direttamente al registro storico... altrimenti non ci guadagnerebbe nessuno)... senza contare quello che spenderesti in termini di tempo e denaro per le pratiche inerenti il collaudo e la reimmatricolazione.
Di fatto, lo capisci anche tu, ti impediscono di reimmatricolare il veicolo demolito (poi se uno si chiama Poeta, o fa il meccanico di professione, e sa farsi il restauro tutto in casa è un altro paio di maniche... ma il 99% di chi vorrebbe reimmatricolare un mezzo non lo sa fare).
Se dunque tu sei contento di aver votato della gente che ha prodotto questo impedimento allora sii felice, continua a votarli ma almeno non ti lamentare che vengano bloccate (di diritto o di fatto) le reimmatricolazioni dei veicoli storici.

Poi, come se non bastasse, tu apri un thread dove poni il giusto allarme perchè pare che con un'ulteriore circolare del 2007 la motorizzazione stia disattendendo anche la propria circolare bloccando così le reimmatricolazioni dei veicoli anche se sono iscritti ai registri storici.... scrivi "è la motorizzazione che decide".

Quindi fai una cosa.... hai aperto il thread dicendo che il 4 dicembre 2007 è uscita una Circolare che blocca le reimmatricolazioni dei mezzi demoliti... posta qui gli estremi di quella circolare (ente emittente, numero, protocollo e data di emissione) nella speranza che noi tutti si cerchi di capire se l'allarme lanciato in forum è fondato oppure no.
Stando alla circolare del 2003 (che fa riferimento alla finanziaria per il 2003) che la stessa Motorizzazione ha diramato si capisce che si possono reimmatricolare i veicoli demoliti, pur passando per i registri storici!

W la Vespa (ma il Maggiolino ha la priorità)
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 13/05/2008 : 16:47:44  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Con tutto il rispetto e mantenendo la calma (se ti sei sentito aggradito ,non era mai intenzione) sono contento perchè grazie al precedente governo berlusconi oggi possiamo reiscrive le nostre vecchie vespe (soprattutto faro basso, gs, 180ss, bacchetta, ecc.) con la targa e libretto originale, e non è per far politica, sono solo fatti la reiscrizione oggi è possibile grazie al governo di centro-destra e non di centro-sinistra.

Io ho aperto questo post, non perchè mi lamento che le motorizzazioni non reimmatricolino i demoliti, ma perchè non le vogliono reimmatricolare anche se sono iscritte all'fmi o asi.

Per correttezza preciso che la circolare l'ho trovata su un'altro forum di moto (se volete posso mettere anche il link del sito in cui l'ho trovata):


Ministero dei trasporti
dipartimento per i trasporti terrestri, personale, affari generali e la pianificazione generale dei trasporti.
direzione generale per la motorizzazione

prot n. 0110536/23.40.05
Roma, 4 dicembre 2007

oggetto: reimmatricolazione lambretta

con la nota allegata in copia, il Sig xx yy nell'evidenziare le difficoltà di registrazione al PRA di un veicolo tipo lambretta LI 125 III serie, sostiene che lo stesso, benchè risultasse demolito, è stato regolarmente reimmatricolato, quale veicolo di interesse storico e collezionistico presso Codesto Ufficio.
Nel merito, pur segnalando che le disposizioni in materia di veicoli di interesse storico e collezionistico sono in fase di revisione, si ritiene che, al momento, la riammissione in circolazione di detti veicoli, indipendentemente dalla loro iscrizione ad uno dei registri previsti dall'art. 60 del codice della strada, debba essere subordinata, tra l'altro, alla verifica che gli stessi fossero già circolanti e mai radiati per demolizione.

il direttore della divisione
dott.ssa liliana scarpato


Senza rancore ma con tutta serenità inoltre dico che se la legge x la reiscrizione fosse stata fatta dal centro-sinistra sarebbe stata una grande cosa, ma visto che l'ha fatta il cavaliere...sappiamo tutti come l'italia va. Ad ogni modo ognuno libero di pensarla come vuole, non condivido ma rispetto le idee di chi la pensa diversamente dal sottoscritto.

otrebla scrive:
"E comunque io ti posso rispondere che, prima ancora, non era possibile nemmeno fare un passaggio di proprietà senza perdere la targa originale del mezzo...... e allora?"

questo è vero ma fino al 1993 o 1994 (e solo se eri residente in una provincia diversa da quella della targa), poi invece è cambiata...

Cmq otrebla, sono d'accordo con te sul fatto che le reimmatricolazioni dei demoliti siano state complicate, dall'altra parte dobbiamo riconoscere invece che per i radiati d'uffucio (dei quali si possiede libretto e targa) le cose sono migliorate notevolmente!!! cmq otrebla il mio intervento non voleva essere ne critico ne acido, nel caso in cui lo sia stato chiedo scusa!!!

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 13/05/2008 : 17:39:44  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
otrebla ha scritto:

Quindi fai una cosa.... hai aperto il thread dicendo che il 4 dicembre 2007 è uscita una Circolare che blocca le reimmatricolazioni dei mezzi demoliti... posta qui gli estremi di quella circolare (ente emittente, numero, protocollo e data di emissione) nella speranza che noi tutti si cerchi di capire se l'allarme lanciato in forum è fondato oppure no.
Stando alla circolare del 2003 (che fa riferimento alla finanziaria per il 2003) che la stessa Motorizzazione ha diramato si capisce che si possono reimmatricolare i veicoli demoliti, pur passando per i registri storici!



Non me lo sono inventato ho chiamato in motorizzazione dove mi hanno detto che una circolare a bloccato per ora le reimmatricolazioni dei demoliti e che aspettano chiarimenti... poi ogni motorizzazione fa quel che vuole e quindi capirci qualcosa è dura!!!! Girando per internet poi ho trovato forum dove parlavano di questo è quindi mi sono allarmato e ho deciso di aprire un post anche sul forum a cui appartengo, in modo tale che chiunque voglia reimmatricolare un demolito sappia che non è così facile!!! a presto

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

Vespa 90

Prov.: Treviso
Città: vittorio veneto


130 Messaggi

Inserito il - 13/05/2008 : 17:44:38  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
raborlando ha scritto:

... omissis... Io ho aperto questo post, non percheè mi lamento che le motorizzazioni non reimmatricolino i demoliti, ma perch non le vogliono reimmatricolare anche se sono iscritti all'fmi o asi. Adesso cerco questa l'ultima circolare e poi la inserisco.senza rancore ciao raborlando


Ma quale rancore.... ma ti pare.... credo pittosto di non essere stato capito. Io sto ponendo una questione che sta a monte... e cioè che le reimmatricolazioni sono talmente vincolate da essere scoraggiate.
Essendo realistici: secondo te un vecchietto (io sono sempre quello degli esempi) che vuole rimettere in strada la propria vespa, radiata o demolita che sia, di fronte a:
1. la legge che dal 2003 impone il passaggio obbligato attraverso (uno a caso) l'ASI;
2. la rigidità dell'ASI in merito alle caratteristiche tecniche ed estetiche che la vespetta deve avere;
3. il costo del restauro necessario (altrimenti l'ASI sai dove te la mette la tua vespetta?);
4. il costo per la reimmatricolazione.
5. la burocrazia generale.

... dicevo, quel vecchietto cosa fà? Secondo me rinuncia matematicamente..... e se noi chiedessimo a quel vecchietto perchè ha rinunciato a reimmatricolare quella vespa lui ci risponderebbe che "è impossibile".
Non è mica colpa mia se questa "impossibilità", pur nei fatti, è in atto dal 2003.... e nel 2003 chi governava?

Poi anche a me è giunta nuova questa storia delle Motorizzazioni che dal 2007 non fanno più reimmatricolazioni per i demoliti nemmeno dopo la via crucis di cui sopra. Ora che l'hai postata telefonerò alla motorizzazione di Treviso per vedere cosa e quanto ne sanno.

W la Vespa (ma il Maggiolino ha la priorità)
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 13/05/2008 : 17:56:35  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Il tuo esempio è gusto infatti conosco un'anziano vicino a casa di mia nonnna, il quale aveva una vecchia vespa 125 che ha venduto per comprarsi un 50. Io gli ho detto ma perchè non l'hai reimmatricolata? e lui mi ha risposto dicendomi che l'ha fatto perchè era impossibile... cmq sono d'accordo con te questo iter è davvero ostico e bricoso!!! cmq prova a sentire in motorizzazione da te, sempre su quel forum ho sentito che treviso reimmatricola. vediamo se è vero, io lo sperò. a presto amico vespista!!!

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 13/05/2008 : 17:59:36  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Quando ho chiesto io in motorizzazione mi hanno detto che erano bloccate a causa di una circolare recente, che però non mi hanno detto qual'era. poi girando nei forum ho trovato quella del 4 dicembre...

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 14/05/2008 : 14:41:41  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Leggete qui:

http://www.moto.it/news/comunicato.asp?ID=3684

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

Spiderman

Prov.: Palermo
Città: Palermo


205 Messaggi

Inserito il - 15/05/2008 : 16:21:45  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
Ho letto l'articolo di moto.it e sembra che non resti altro da fare che attendere.

Nel frattempo ho chiesto al mio amico e mi ha detto di essersi rivolto ad un'agenzia che gli ha fatto il conto totale, compresi bolli interessi e quant'altro, ma non si è rivolto direttamente alla MCTC, quindi non so se anche quell'agenzia sia rimasta indietro con i tempi.

Però, stando ad altre notizie che ho raccolto sull'argomento, alcune disposizioni di legge prevedono la demolizione dei mezzi di cui si consegnano le targhe, quindi addirittura chi intenda reimmatricolare in queste condizioni potrebbe anche esporsi a sanzioni, oltre che al rifiuto della reimmatricolazione.

Devo documentarmi meglio su ciò.
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 15/05/2008 : 20:02:39  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Allora oggi non è più possibile demolire un mezzo consegnando semplicemente targa e libretto, occorre infatti andare da un demolitore che rilascia un certificato di rottamazione del mezzo, quindi il demolitore smoterà ogni cosa che può recuperare e vendere e poi schiaccera cancellando dalla faccia della terrà il telaio, soprattutto la parte in cui è riportato il numero di telaio. questo è valido dal gennaio del 2006. Senza specificare le mille circolari fatte in questi 2 decenni riassumo i passi fondamentali:

1.Il decreto Ronchi fatto nel 97, è diventato legge ed entrato quindi in vigore dal 30 giugno 98! prima di questa data era possibile demolire un mezzo semplicemente riconsegnando al pra targa e libretto. Il proprietario nella maggior parte dei casi teneva il mezzo in casa (sopratutto nel caso di moto essendo meno ingombranti, le macchine invece avevano diversi utilizzi, c'è chi girava nei campi, chi ci facceva un pollaio, ecc) ad ogni modo sulla visura di questo mezzo veniva riportato: "Si annota cessazione dalla circolazione del veicolo il XX/XX/XXXX per demolizione"!

2.Dopo il 30 giugno 98 non era più possibile questo o almeno in parte e quindi del mezzo avevo circa 3 possibilità:
a. consegnato ad un demolitore, quindi sulla visura più o meno risultava "Si annota cessazione dalla circolazione del veicolo il XX/XX/XXXX per rottamazione"! in questo caso essendo impossbile che il mezzo esista se la legge è rispettata, il mezzo non è reimmatricolabile.
b. Venduto all'estero (anche se si riusciva cmq a tenerlo in casa), quindi sulla visura risultava "Si annota cessazione dalla circolazione del veicolo il XX/XX/XXXX per esportazione! in questo caso il mezzo poteva essere reimmatricolato in ogni stato fatta eccezione per l'italia (in cui non poteva più essere reimm.)
c. Tenuto in casa, dichirandolo al pra, quindi sulla visura "Si annota cessazione dalla circolazione del veicolo il XX/XX/XXXX per ritiro su aree private. In questo caso è reimmatricolabile (su ebay ho visto in vendita una et3 con visura di questo tipo e come data anno aveva 2005)

Visto che si voleva cmq demolire i mezzi fisicamente, con opzione c non cambiava niente cioè bastava dichiararlo e uno teneva il suo mezzo, allora dal gennaio del 2006 esistono solo le opzioni a e b, la c non è iù possibile. Quindi o rottami il mezzo o lo vendi all'estero (in questo caso anche se lo tieni non puoi più reimmatricolarlo in italia, quindi non sò cosa se ne possa fare uno), a presto

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 15/05/2008 : 20:08:44  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Riassumendo dal 01 gennaio 2006 un mezzo se non ha le targhe non esiste più perchè è stato o distrutto oppure all'estero (se non è finito all'estero è in casa, ma tanto in italia non può più essere reimmatricolato). la radiazione per esportazione costa cmq meno rispetto a quella per rottamazione.

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

tazza

Città: marche


1776 Messaggi

Inserito il - 16/05/2008 : 12:52:14  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
quindi oggi se sulla visura c'e scritto "Si annota cessazione dalla circolazione del veicolo il XX/XX/XXXX per ritiro su aree private"
è possibile la reimmatricolazione oggi?
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 16/05/2008 : 14:51:21  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
In teoria sì, poi sai che ogni motorizzazione ragiona a suo modo, ad ogni modo ci sono motorizzazione che ancora reimmatricolano mezzo demoliti prima del 30 giugno 98, occorre cercare queste motorizzazioni, chiedere quali documenti servono e fissare il collaudo per avere la targa!!!

Ripeto ci sono state in passato altre circolari di questo tipo hanno bloccato per un pò e poi riaperto, quindi le motorizzazioni che hanno sempre immatricolato se non l'hanno già fatto, nel giro di un pò di tempo torneranno a farlo!!!

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

dfteam
Utente Medio

vnbee

Città: Messina


488 Messaggi

Inserito il - 21/05/2008 : 14:55:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di dfteam  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di dfteam Invia a dfteam un Messaggio Privato
NEWS IMPORTANTISSIME DA MESSINA!!!!

Qui rimane tutto come da vecchie norme. Si reimmatricolare.
Ho avuto ulteriori chiarimenti che vi elencherò di seguito.

- RADIATI PER DEMOLIZIONE (consegna volontaria di targhe e documenti):

Si può reimmatricolare, passando obbligatoriamente tramite ASI o FMI.
Assolutamente necessarie due cose:
1) provenienza del mezzo
2) certificato che ne attesti il valore storico
3) caratteristiche tecniche del mezzo per il collaudo

1) Si deve conoscere la storia del mezzo. Numero di telaio e quindi targa e ultimo proprietario. Estratto cronologico d'obbligo, o anche visura, non è stato specificato.
2) Un certificato che attesti che il mezzo può essere considerato d'epoca. FMI o ASI, unici enti ufficiali.
3) Certificato ufficiale che indichi le caratteristiche del mezzo (n° marce, diametro ruote, cambio, freni, ecc.). L'FMI che rilascia iscrizioni da fotografie fornisce informazioni poco dettagliate, limitandosi solo a cilindrata, anno e telaio. L'ASI rilascia invece un certificato più completo, che a volte è sufficiente. Per tagliare la testa al toro un bel certificato di origine rilasciato da mamma Piaggio è la migliore soluzione

Avuto il certificato, si procedere alla prenotazione del collaudo.
Il problema sorge qui. Il mezzo BUROCRATICAMENTE ha smesso di circolare per un periodo di tempo, e quindi nella reimmatricolazione deve sottostare alle vigenti normative. L'obbligo della marmitta catalitica va in deroga, ma è richiesta la presenza di indicatori di direzione. Il collaudo consisterà i prove di frenatura, inquinamento (qui sono contradditori a mio parere), impianto elettrico, ecc.

Se il mezzo non può essere adeguato alla vigente normativa, può essere rilasciato un certificato (a posto del libretto) che ne autorizzi comunque la circolazione, ma solo in occasione di raduni e manifestazioni ufficiali. In questo caso, ogni volta si deve richiedere in motorizzazione un permesso provvisorio per i giorni della manifestazione e indicare il percorso che si farà. La motorizzazione rilascerà una targa Prova provvisoria per quei giorni. Naturalmente immagino si debba fare anche un'assicurazione ad hoc.

Superato il collaudo, viene rilasciata nuova targa e libretto con su scritto "prima immatricolazione anno XXXX, con targa XX YYYYYY. Nuova immatricolazione anno XXXX con targa XX YYYYY. Veicolo atipico di interesse storico"

- RADIATO D'UFFICIO (mancato pagamento bolli)

Segue lo stesso iter, ma BUROCRATICAMENTE il mezzo non ha smesso di circolare. Viene quindi fatto il collaudo del mezzo originale e non è obbligatoria la presenza dei dispositivi di sicurezza attuali (indicatori di direzione, luce stop, ecc).


PROBLEMA PRINCIPALE, CHE POSSIAMO RISOLVERE...ANZI, DOBBIAMO...

Richiesta degli indicatori di direzione...
La persona gentilissima con cui ho parlato mi ha detto che hanno reimmatricolato mezzi senza frecce, perchè erano venuti a conoscenza di una circolare esplicativa in merito alla questione.
Purtroppo non si riesce più a trovarla, ma di certo esiste.
Qualcuno ha notizie su questa benedetta circolare
Torna all'inizio della Pagina

et3jeans1976
Utente Master

ET3jeans1976


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Bologna
Città: Bologna


8255 Messaggi

Inserito il - 21/05/2008 : 15:48:01  Mostra Profilo Invia a et3jeans1976 un Messaggio Privato
io ho trrovato questa circolare sul sito del Ministero dei Trasporti:

Circolare Prot. 07/M361 del 05/02/2003
Titolo/Oggetto
Veicoli radiati per esportazione ma non immatricolati nello stato estero. Reimmatricolazione.
testo
Alcuni Uffici Provinciali hanno segnalato che sono state avanzate domande di reimmatricolazione di veicoli a suo tempo radiati per esportazione, che rientrano in Italia senza essere stati immatricolati in alcuno stato estero.
Si ritiene, al riguardo, che tali domande possano trovare favorevole accoglimento a seguito di presentazione, oltre che della documentazione di rito, del certificato PRA di radiazione per esportazione e di dichiarazione, a norma dell'art. 47 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445, che il veicolo non è stato immatricolato all'estero successivamente alla cancellazione per esportazione in Italia, sottoscritta dall'importatore parallelo presso il quale è stato acquistato il veicolo, ovvero, dal richiedente la reimmatricolazione, nel caso di acquisto diretto all'estero.
Si richiamano, inoltre, per quanto applicabile:
- le istruzioni di cui alla circolare prot. n. 1521/4319(C1) - DC IV n. B030 del 24.6.1998, nel caso di veicoli il cui controllo tecnico è scaduto di validità oppure scade nell'anno solare in cui la reimmatricolazione viene richiesta;
- gli adempimenti di cui alla circolare prot. n. 0858/UT19/CG(C) - U.d.G. MOT n. B059 del 20.9.2000 e successive modifiche ed integrazioni.


IL CAPO DIPARTIMENTO
dott. ing. Amedeo Fumero


__________



NOTE
Possono essere accolte le domande di reimmatricolazione di veicoli a suo tempo radiati per esportazione, che rientrano in Italia senza essere stati immatricolati in alcuno stato estero, dietro presentazione, oltre che della documentazione di rito, del certificato PRA di radiazione per esportazione e di dichiarazione, a norma dell'art. 47 DPR n. 445/2000, che il veicolo non è stato immatricolato all'estero successivamente alla cancellazione per esportazione in Italia, sottoscritta dall'importatore parallelo presso il quale è stato acquistato il veicolo ovvero dal richiedente la reimmatricolazione, nel caso di acquisto diretto all'estero.


"Il ponte sullo stretto (di Messina) è un'opera da farsi al più presto." R. Prodi 1985
Il mio vespaio:
- ET3 Jeans del 1976 conservatissimo!
- PX125E del 1982 restaurato!
- 50 special del 1981 FINITA!!!
- 125 GT del 1968, New entry.
- 150 Sprint Veloce del 1977, targata BO16xxxx, New entry.
- 150 VBA del 1959, targata BO10xxxx, New entry.
- 150 Struzzo VL2 del 1955, targata BO11XXXX, New entry
!!!!!!! FINALMENTE LIBERA Aung San Suu Kyi !!!!!!!

Immagine:

6 KB
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 12 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Vespa Piaggio: Vespaforum e mercatino di www.vespaforever.net © 2000 - 2020 vespaforever.net Torna all'inizio della Pagina
NUOVO VESPA FORUM VESPA FOREVER | Snitz.It | Snitz Forums 2000

Mercatino Vespa | Archivio Forum | VespaForever