Vespa, accessori e ricambi in vendita su eBay, guarda gli annunci!

 

Il nuovo forum di VespaForever.net

Questo Forum resterà aperto solo in lettura, come un grande archivio. Registrati sul nostro nuovo Vespa Forum

lnx.vespaforever.net - vespaforever.it  

Forum Vespa Piaggio: Vespaforum e mercatino di www.vespaforever.net - Vespe radiate x demolizione (Legge 19/03/2010)
Forum Vespa Piaggio: Vespaforum e mercatino di www.vespaforever.net

Forum Vespa Piaggio: Vespaforum e mercatino di www.vespaforever.net
[ Home | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Regole del forum | Utenti Album Fotografico | | Download | CERCA | Help ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Burocrazia, informazioni storiche e restauro
 Revisioni, collaudi, immatricolazioni, fmi, legge
 Vespe radiate x demolizione (Legge 19/03/2010)
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 12

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi


Inserito il - 30/03/2008 : 23:56:15  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Tabella Motorizzazioni civili (Città, Sigla, Possibile reimmatricolare demoliti o no, Particolarità richieste, Modalità di accertamento informazione)

Bergamo - BG - Possibile - Estratto cronologico - Di persona;
Brescia - BS - Possibile - Estratto cronologico - Gancio porta casci - Telefono;
Genova - PR - Non possilibile - Di persona;
Mantova - MN - Possibile - Estratto cronologico - Telefono;
Messina - ME - Possibile - Estratto cronologico - Freccie;
Parma - PR - Non possilibile - Di persona;
Perugia - PG - Possibile - Di persona;
Reggio Emilia - Non possibile - Telefono;
Torino - Non possibile - Di persona;
Treviso - TV- Possibile - Estratto cronologico - Di persona;
Verona - VR - Possibile - Estratto cronologico - Freccie - Telefono;
Viterbo - VT - Non possibile;

/*********************************************************************************************************************/

Ragazzi il 4 dicembre 2007 è uscita una nuova circolare che blocca le reimmatrizolazione dei demoliti (anche se una circolare fatta da una motorizzazione d'italia non vale nulla contro una legge del governo che dice il contrario...però questa è l'italia)!!! Quindi prima di comprare una vespa demolita chiedete in motorizzazione se è possibile, sapendo anche che oggi vi potrebbero dire di sì, ma fra 2 mesi di no...
La situazione aggiornata ad oggi è che non si sà quali reimmatricolano, la cosa sicura è che la maggior parte adesso non reimmatricola più, più avanti non sì sa!!! FMI e ASI possono dire che è possibile, solo perchè guadagnano a fare i CCT, è la motorizzazione che decide, quindi chiedere all'FMI/ASI, all'ACI, al PRA non è una garanzia, ripeto è la motorizzazione che decide!!!

Consiglio: conviene spendere si più e prendere una vespa che abbia anche solo la targa ma radiata d'ufficio, in questo modo siete tranquilli!!!

Morale: Oggi la reimmatricolazione è un terno al lotto, dove la vittoria ha davvero una bassa percentuale di riuscita!!! Se 6 fortunato ma davvero fortunato trovi la motorizzazione che ti dice di sì, ma visto che i tempi (tra restauro, e documenti vari tra cui FMI/ASI) sono lunghi, al momento del restauro finito le cose potrebbero cambiare, e quindi avremmo speso tempo e denaro per niente!!!

Non ho parole, ma cosa costa dire di sì per reimmatricolare una povera vespa, che la sua unica colpa è stata quella di avere un proprietario che per non pagare un bollo annuale 5000/10000 lire ha deciso di riconsegnare targa e libretto...

A presto con nuovi aggiornamenti...sperando che la situazione si sblocchi...

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 31/03/2008 : 16:19:59  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Ad ogni modo chiunque abbia informazioni direttamente dalla motorizzazione può metterle qua! in modo tale da costruire una tabella nella quale riportiamo le motorizzazione che ancora reimmatricolo (se ne esistono ancora) e quali no!!!solo però con informazioni avute direttamente dalla motorizzazione e non da fmi/asi, pra, aci, ecc. Magari Gianluca se riesci metti questa discussione in rilievo in modo che chiunque abbia informazioni positive o negative le possa scrivere qui, grazie mille a presto

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 31/03/2008 : 18:06:37  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Da quello che ho capito è stata la motorizzazione di roma...ad ogni modo nessuna circolare vale di più di una legge, se una legge che permette di reimmatricolare i demoliti esiste (ed esiste ed è datata 2003) occorre una legge per abrogarla e non una circolare...ma l'italia è questa!!!non ho davvero parole, speriamo che tutto si chiarisca presto e che nel giro di qualche mese si torni a permettere le reimmatricolazione, se non in tutti almeno in tante...per ora aspettiamo, ricordando che fra 2 settimane ci saranno le elezioni e un nuovo governo...l'fmi ha promesso di dar battaglia inoltre speriamo mantenga la propria promessa!!!

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 02/04/2008 : 15:33:44  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Allora oggi sono riuscito a sentire direttamente l'ingenere responsabile della motorizzazione, qui dalle mie parti e mi ha riferito che per ora le reimmatricolazioni dei demoliti sono bloccata (cià qualche tempo fa sono state bloccate) ma stanno aspettando da roma una circolare che permetta di sbloccare la situazioni, non conosco i tempi le modalità se tutte le motorizzazioni lo faranno...ad ogni modo se nessuno motorizzazione dovesse bloccare per sempre queste reimmatricolazioni sia fmi/asi sia lo stato perderebbe molto denaro...quidi (sono ottimista) qualcosa dovrà sbloccarsi. Per ora cmq acquistare un demolito è un rischio, è anche vero che oggi sono bloccate ma domani non si sà...ricordiamo inoltre che fra poco ci sono le elezioni e un nuovo governo...quindi restiamo sull'attenti e aspettiamo...chiunque sappia qualcosa di nuovo lo scriva pure a presto

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

taxidiver
Utente Senior

perro

Città: sremo


1486 Messaggi

Inserito il - 02/04/2008 : 16:32:50  Mostra Profilo Invia a taxidiver un Messaggio Privato
Vado un pò fuori dal coro , e mi assumo la responsabilità di quello che dico e quindi anche le inevitabili "sfuriate" di proprietari di demolite ma, secondo me, è giusto non poter più reimmatricolare i demoliti.
Mi spiego, la demolizione anni fà, quando la Vespa aveva il valore di mezzo a due ruote di servizio (non come ora oggetto di culto e collezionismo e speculazione!!!!) si demoliva per risparmiare quelle quattro lirette del bollo non pagato e, ancora peggio, non si portava dal demolitore per usarla abusivamente in campagna e/o luoghi privati e risparmiare ancora.
Ora visto l' interesse di appassionati come noi, questi superchiodi speculatori hanno fiutato che il mezzo può fruttare degli euri e quindi ancora una volta cercano di trarre lucro dal tutto.
Quindi se hai deciso di demolire un mezzo assumitene la responsabilità e basta, non vedo perchè chi non ha pagato i bolli (e detenuto un mezzo irregolarmente, andava DEMOLITO dallo sfasciacarrozze) per anni deve avere gli stessi diritti di chi li ha pagati !!!
Adesso LAPIDATEMI !!!!!

"Con la capa completamente blanca, un perro adecuado para la caza mayor, el Dogo Argentino."
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 02/04/2008 : 18:50:32  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Taxidriver ti riprendo amichevolmente visto che sei mal informato, smontando la tua motivazione contro le reimmatricolazioni dei demoliti!!!
Fino al 30 giugno del 1998 era possibile demolire un mezzo e conservarlo per legge, per questo la reimmatricolazione è sempre stata possibile. Non era infatti previsto, sempre per legge, portare il mezzo dal demolitore.
Dopo il 30 giugno del 1998 invece per legge la demolzione di un mezzo prevedeva invece anche la demolizione fisica del mezzo stesso!! Quindi chiunque possieda un vespa demolita prima e ripeto prima del 30 giugno del 98 ha il diritto assoluto di reimmatricolare il mezzo!!!
Per questo esistono tanti mezzi con targa e libretto demoliti ma non distrutti materialmente!!! ciò che dici vale per quelli demoliti dopo!!! visto che per legge era reato non demolire fisicamente il mezzo solo dal 30 giugno del 98...

Altre 2 precisazioni:
1. un mezzo demolito ad esempio nel 91 prevede che il mezzo sia stato in regola fino a quell'anno e fino a quell'anno ha pagato i bolli, nel caso in cui non l'abbia fatto sono stati pagati tutti con mora al momento della demolizione.
2. un mezzo radiato d'ufficio ad esempio nel 90, può aver pagato i bolli fino al 70 e quindi usato dal proprietario per 20 anni senza essere in regola. Questo perchè le maggiori cancellazioni d'ufficio sono sta fatte nel 90 circa e quindi radiavano le moto che non avevano pagato gli ultimi 3 bolli, quindi ci sono vespe radiate per non aver pagato gli ultimi 3 bolli ma vespe che non l'hanno fatto anche per 20/30 anni quindi vespe che hanno circolato illegalmente per 17/27 anni...

quindi se dobbiamo precisare qualcosa sono fuori legge i radiati d'ufficio e non i demoliti...

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 04/04/2008 : 13:23:11  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Quello che ho scritto riguardo a ciò che avveniva prima del 30 giugno del 98 è documentato e mi è stato spiegato parlado direttamente con funzionari aci e ingegneri della motorizzazione. Ho avuto modo di parlare con taxidriver che mi ha spiegato le sue motivazioni con le quali giustifica chi non immatricolare. Il problema è che hanno ragione entrambi sia chi reimmatricola sia chi non reimmatricola. La legge purtroppo è sempre ambigua, e cambia a seconda di chi la legge...

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 09/04/2008 : 09:41:49  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
DIPARTIMENTO DEI TRASPORTI TERRESTRI
E PER I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI
Direzione Generale della Motorizzazione e della Sicurezza del Trasporto Terrestre
Roma, 26 novembre 2003
Circolare prot. n. 4437/M360

La presente circolare sostituisce interamente la circolare prot. n. 1971/M360 del 14 luglio 2003, che deve pertanto ritenersi abrogata.

Pervengono a questo Dipartimento richieste di chiarimenti in ordine alla portata applicativa dell’art. 18, comma 1, della legge 27 dicembre 2003, n. 289, il quale prevede che: “Per i veicoli storici e d’epoca, nonché per i veicoli storici-d’epoca in deroga alla normativa vigente, è consentita la reiscrizione nei rispettivi registri pubblici previo pagamento delle tasse arretrate maggiorate del 50 per cento. …(omissis)… La reiscrizione consente il mantenimento delle targhe e dei documenti originari del veicolo.”.
Al riguardo, poiché la terminologia utilizzata dal legislatore non appare perfettamente in linea con la definizione che l’art. 60 c.d.s. fornisce in tema di veicoli d’epoca e di interesse storico e collezionistico, appare anzitutto opportuno chiarire quale sia l’ambito oggettivo di applicabilità della norma finanziaria.
L’art. 60, comma 2, c.d.s., infatti, riconduce alla categoria dei veicoli d’epoca “i motoveicoli e gli autoveicoli cancellati dal P.R.A. perché destinati alla loro conservazione in musei o locali pubblici e privati … (omissis) … e che non siano adeguati nei requisiti, nei dispositivi e negli equipaggiamenti alle vigenti prescrizioni stabilite per l’ammissione alla circolazione”; tant’è che il successivo comma 3, let. a) ne consente la circolazione esclusivamente in occasione di apposite manifestazioni o raduni, previa autorizzazione rilasciata dal competente Ufficio della Motorizzazione.
Viceversa, ai sensi dell’art. 60, comma 4, c.d.s., come sostituito dall’art. 1, comma 2-quater, del decreto-legge 27 giugno 2003, n. 151 (nel testo modificato dalla legge di conversione 1° agosto 2003, n. 214) rientrano nella categoria dei motoveicoli e autoveicoli di interesse storico e collezionistico tutti quelli di cui risulti l’iscrizione in uno dei seguenti registri: ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI.
Al riguardo, occorre sottolineare che, sebbene la riformata norma codicistica non preveda più espressamente che i predetti veicoli, qualora non iscritti al P.R.A., per poter circolare debbano essere reimmatricolati ed iscritti nei registri del P.R.A., tale prescrizione deve ritenersi comunque applicabile alla luce delle disposizioni generali dettate dall’art. 93 c.d.s..
Appare pertanto evidente come l’ambito di applicazione della previsione contenuta nella norma finanziaria in esame debba essere necessariamente riferito ai soli veicoli di interesse storico e collezionistico. Inoltre, tenuto conto che la finalità perseguita è quella di consentire la reiscrizione dei veicoli in parola nel pubblico registro automobilistico, previo pagamento delle tasse automobilistiche arretrate maggiorate del 50%, il legislatore lascia chiaramente intendere che si tratta di veicoli radiati d’ufficio.
La medesima norma finanziaria prevede inoltre che, effettuata la reiscrizione nel pubblico registro automobilistico, possano essere mantenute le targhe e i documenti originali del veicolo.
In sostanza, quindi, viene esclusa la necessità che il veicolo, reiscritto nel pubblico registro automobilistico, debba essere sottoposto a reimmatricolazione laddove sussistano le targhe e i documenti di circolazione originali.
Ciò posto, tenuto conto che il veicolo può essere o meno presente nell’Archivio Nazionale dei Veicoli, che successivamente alla radiazione d’ufficio il veicolo stesso può essere rimasto in disponibilità del medesimo proprietario ovvero può essere stato trasferito a terzi e che l’interessato può o meno essere in possesso delle targhe e dei documenti di circolazione originari, nelle tabelle allegate alla presente circolare è contenuta una ricognizione dettagliata delle procedure da applicare ai possibili casi concreti che si prevede possano realizzarsi. Al riguardo, si richiama l’attenzione sui seguenti principi di carattere generale:
1. ai fini dell’annotazione, nell’Archivio Nazionale dei Veicoli e sulla carta di circolazione, che si tratta di un “Veicolo di interesse storico e collezionistico”, l’interessato deve sempre produrre copia della certificazione rilasciata da uno dei registri previsti dal vigente art. 60, comma 4, c.d.s;
2. la preventiva reiscrizione nel pubblico registro automobilistico è comprovata dall’interessato mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione ovvero mediante produzione di copia del certificato di proprietà rilasciato dal P.R.A.;
3. l’annotazione, sulla carta di circolazione originale, che si tratta di “Veicolo di interesse storico e collezionistico” è apposta manualmente;
4. nelle ipotesi in cui non ricorre la necessità di emettere la carta di circolazione, l’annotazione, nell’Archivio Nazionale dei Veicoli, che si tratta di “Veicolo di interesse storico e collezionistico” è effettuata attraverso la transazione “SC67” e inserendo “N” nel campo “cod. procedura”;
5. l’emissione dell’etichetta, da applicare sulla carta di circolazione originale, attestante le generalità del nuovo proprietario è effettuata attraverso la maschera “STDU”;
6. nell’ipotesi in cui l’interessato sia in possesso delle targhe originali ma non della carta di circolazione ed il veicolo non sia presente in archivio, si rende possibile l’immatricolazione con la stessa targa, ed il rilascio della relativa carta di circolazione, senza che vi sia stata la preventiva reiscrizione nel pubblico registro automobilistico; in tal caso, l’interessato deve produrre una dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante l’anno di prima immatricolazione, la pregressa iscrizione nel pubblico registro automobilistico e l’anno di avvenuta radiazione d’ufficio, ovvero copia dell’estratto cronologico rilasciato dal PRA;
7. nell’ipotesi in cui l’interessato sia in possesso della carta di circolazione originale ma non delle targhe, è sempre necessaria la reimmatricolazione; di conseguenza, non è richiesta la preventiva reiscrizione nel pubblico registro automobilistico;
8. nell’ipotesi di cui al precedente punto 7, l’interessato può chiedere di trattenere la carta di circolazione originale; in tal caso, l’Ufficio della Motorizzazione procede ad annullarla apponendo la dicitura “non valida ai fini della circolazione”, il timbro, la data e la firma del funzionario che vi ha provveduto, e ne trattiene una copia agli atti; in caso contrario, l’interessato restituisce la carta di circolazione originaria al fine della distruzione;
9. a maggior ragione, laddove l’interessato sia sprovvisto sia della carta di circolazione sia delle targhe originali, occorre procedere alla reimmatricolazione e non è richiesta la preventiva reiscrizione nel pubblico registro automobilistico;
10. resta in ogni caso ferma la necessità che il veicolo di interesse storico e collezionistico, per poter circolare su strada, debba essere in regola con gli obblighi di revisione annuale, stante il combinato disposto di cui agli artt. 80, comma 4, e 60, comma 1, c.d.s.; pertanto, si richiama la necessità che sul duplicato della carta di circolazione sia annotato che il veicolo deve essere sottoposto a revisione prima della immissione in circolazione;
11. il veicolo deve essere sottoposto a visita e prova, avuto riguardo alle caratteristiche costruttive d’origine (art. 75 c.d.s.):
- in caso di reimmatricolazione;
- in caso di immatricolazione con la stessa targa originale;
- quando i dati tecnici contenuti nel certificato rilasciato da uno dei registri previsti dal vigente art. 60, comma 4, c.d.s. non siano sufficienti al fine della compilazione della carta di circolazione (in sede di emissione del duplicato) e all’aggiornamento dell’Archivio nazionale dei veicoli (quando il veicolo non sia presente nell’Archivio stesso).
In ogni caso, la visita e prova assorbe gli obblighi di revisione.
Si ribadisce che le disposizioni contenute nella presente circolare concernono esclusivamente i veicoli di interesse storico e collezionistico già iscritti nel pubblico registro automobilistico e da questo radiati d’ufficio; pertanto, per l’immissione in circolazione dei veicoli che non ricadono nell’ambito di applicazione dell’art. 18 della legge finanziaria 2003, si richiamano le vigenti disposizioni nel tempo diramate con apposite circolari.
A tale ultimo riguardo, si rammenta che, a decorrere dal 17 giugno 2003, non si rende più possibile reimmatricolare motoveicoli radiati a richiesta degli interessati se non sono conformi alla direttiva quadro 2002/24/CE, fatta eccezione per i veicoli di interesse storico e collezionistico.
Infine, si segnala l’opportunità di intensificare i controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive e delle documentazioni prodotte in copia dagli interessati al fine della reimmissione in circolazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico già radiati d’ufficio.
IL CAPO DIPARTIMENTO
(Dott. Ing. Amedeo Fumero)

In grassetto è scritto che non si possono più reimmatricolare i demoliti non iscritti ai registri storici, quindi se demolito ma iscritto è possibile...

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 10/04/2008 : 19:59:09  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Radiazione significa cancellazione da un registro, albo, ecc. in questo caso cancellazione dal pra... demolizione, esportazione, d'ufficio sono le cause che provocano la radiazione...

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 11/04/2008 : 00:29:03  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
Preciso che con il decreto ronchi entrato in vigore dal 30 giugno 1998 non è più possibile radiare personalmente un mezzo, consegnando semplicemente taga e libretto, ma lo si può fare solo attraverso un demolitore autorizzato che ha l'obbligo di ritirare e demolire fisicamente il mezzo... infatti tutte le vespe che troviamo demolite da visura ma ancora esistenti, sono state demolite prima del giugno 98..

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

taxidiver
Utente Senior

perro

Città: sremo


1486 Messaggi

Inserito il - 11/04/2008 : 09:06:16  Mostra Profilo Invia a taxidiver un Messaggio Privato
Questa è la circolare contestata

Ministero dei trasporti
dipartimento per i trasporti terrestri, personale, affari generali e la pianificazione generale dei trasporti.
direzione generale per la motorizzazione

prot n. 0110536/23.40.05
Roma, 4 dicembre 2007

oggetto: reimmatricolazione lambretta

con la nota allegata in copia, il Sig xx yy nell'evidenziare le difficoltà di registrazione al PRA di un veicolo tipo lambretta LI 125 III serie, sostiene che lo stesso, benchè risultasse demolito, è stato regolarmente reimmatricolato, quale veicolo di interesse storico e collezionistico presso Codesto Ufficio.
Nel merito, pur segnalando che le disposizioni in materia di veicoli di interesse storico e collezionistico sono in fase di revisione, si ritiene che, al momento, la riammissione in circolazione di detti veicoli, indipendentemente dalla loro iscrizione ad uno dei registri previsti dall'art. 60 del codice della strada, debba essere subordinata, tra l'altro, alla verifica che gli stessi fossero già circolanti e mai radiati per demolizione.

il direttore della divisione
dott.ssa liliana scarpato

"Con la capa completamente blanca, un perro adecuado para la caza mayor, el Dogo Argentino."
Torna all'inizio della Pagina

raborlando
Utente Senior



1717 Messaggi

Inserito il - 11/04/2008 : 17:40:10  Mostra Profilo Invia a raborlando un Messaggio Privato
VI dico quest'ultima cosa: prima del 17 giugno del 2003 queste erano le cose:
1. un demolito poteva essere reimmatricolato e non serviva ne fmi ne asi;
2. un radiato d'ufficio con tutti i docuemnti poteva essere reimmatricolato con targa e libretto nuovi, e non potevi reiscriverlo con la vecchia targa;

dopo invece, ma con una legge del governo e non una circolare:
1. un demolito poteva essere reimmatricolato solo con asi o fmi;
2. un radiato d'ufficio poteva essere reiscritto con la vecchia targa...

a rpesto

"E' alla Fortuna di chi ha profanato gli antichi templi, di chi sfida i roghi moderni e fa di se stesso fiamma che ho intonato i miei canti (Faber)"

Cerco 150 GS VS5 Targata MN!
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

super

Prov.: Pisa
Città: marina di pisa


288 Messaggi

Inserito il - 12/04/2008 : 19:17:04  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
Al Club dove sono tesserato ASI di Pisa mi hanno detto che a Pisa sono bloccate, però hanno sentito che a Pistoia reimmatricolano....cerco di informarmi e vi farò sapere.

buona vespa a tutti
Simone

vacanza in sardegna...10% di sconto a tutti i "soci" di Vespa4ever.

www.hotelcaladiseta.it

vi aspettiamo con o senza vespe

http://www.vespaforever.net/forum/topic.asp?TOPIC_ID=11536
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

Logo Piaggio

Città: Luxor, Egitto


90 Messaggi

Inserito il - 13/04/2008 : 15:01:08  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
Per quanto ne so io, alla motorizzazione di Arezzo era già praticamente impossibile già prima, adesso è tutto fermo...



www.todosconelsahara.com
Torna all'inizio della Pagina

dfteam
Utente Medio

vnbee

Città: Messina


488 Messaggi

Inserito il - 16/04/2008 : 19:02:21  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di dfteam  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di dfteam Invia a dfteam un Messaggio Privato
In questa settimana passo alla motorizzazione di Messina a chiedere.
Comunque a novembre mi han detto che non c'è alcun problema. Ne han fatte parecchie! Addirittura non richiedevano specificatamente il certificato di origine, ma qualsiasi cosa attestasse le caratteristiche del mezzo (cilindrata, ciclistica, ecc).
Anzi, abbiam anche parlato della questione frecce. Il dirigente mi aveva detto che gli unici problemi potevano essere causati dalla mancanza di frecce, ma mi disse pure che stavano discutendo con i commissari collaudatori per decidere una linea da seguire. Ho fatto presente che, mettendo un accessorio non previsto all'epoca, l'FMI o l'ASI non avrebbero iscritto il mezzo. Così, di comune accordo, eravamo rimasti che, all'atto della richiesta di collaudo e reiscrizione, avrei allegato alla pratica una lettera dove avrei fatto presente la questione.

Speriamo non abbiano cambiato idea....
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted



54 Messaggi

Inserito il - 22/04/2008 : 08:06:28  Mostra Profilo Invia a n/a un Messaggio Privato
ciao a tutti.
ad Al le lasciano reimmatricolare.
per quanto ne so io la circolare del 2003 è ancora valida (quelle per le radiate d'ufficio)
Quelle che non si possono reimmatricolare sono le radiate volontariamente.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 12 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Forum Bloccato
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Vespa Piaggio: Vespaforum e mercatino di www.vespaforever.net © 2000 - 2020 vespaforever.net Torna all'inizio della Pagina
NUOVO VESPA FORUM VESPA FOREVER | Snitz.It | Snitz Forums 2000

Mercatino Vespa | Archivio Forum | VespaForever